Motivazioni del corso:

La scuola continua ad essere per eccellenza l’ambiente in cui ci si misura con gli altri , sia sul piano relazionale che su quello degli apprendimenti; quindi  la scuola costituisce per ogni bambino un’importante occasione di verifica del proprio valore e di costruzione, attraverso il confronto, della propria identità.  I compiti della scuola rimangono sostanzialmente questi:

  • mostrarsi accogliente  a tutti i bambini;
  • guidare e supportare i bambini che, per diverse e difficili storie personali, ne hanno particolarmente bisogno  per il loro percorso di apprendimento;
  • saper evidenziare e far vivere qualsiasi situazione di diversità come un valore ed  un arricchimento per tutti.

Finalità e obiettivi del corso:

  •  un’occasione di formazione, nell’approfondire le problematiche del disagio  e ;dell’abbandono familiare, inserite in un contesto scolastico;
  • un “setting” per parlare di adozione e affidamento;
  • uno spazio accogliente per condividere stati d’animo e momenti d’ascolto, attraverso l’uso di linguaggi non verbali.

Struttura del corso:

svolto in quattro incontri e secondo il metodo della ricerca-azione, ha previsto:

  • momenti di formazione- informazione gestiti da esperti;
  • confronti di esperienze;
  • un laboratorio espressivo con tecniche di Arteterapia e psicodramma.

La Dr.ssa Anna Stroppa, psicoterapeuta dell’età evolutiva ha tenuto un’interessante relazione (per leggerla cliccare sulle parole in rosso) sui “tipi psicologici” e le  forme di disagio scolastico 

Giuse Tiraboschi approfondisce le  strategie di gestione del disagio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

sviluppato da Giuse Tiraboschi –