24.01.2013

“Giovedì 24 Emilia e Donata si sono incontrate con Francesco Mazzo di Bamako per portare avanti la proposta di spot di Pubblicità Progresso per Anfaa.

Abbiamo concordato con lui che entro 15 giorni ci farà avere una prima “story board” di 60 secondi da sottoporre al nostro parere, da cui poi estrapolare uno spot di 30 secondi da sottoporre al Consiglio di Pubblicità

Progresso per la sponsorizzazione. Lo spot più lungo (di 60 secondi) potrà essere utilizzato da noi (sia in campo nazionale che dalle sezioni) per i nostri vari eventi: convegni, banchetti ecc.ecc. Secondo Mazzo sarebbe importante farlo “firmare” da un regista “di fama” (anche se alla sua realizzazione ci penserà Bamako) . Altrettanto importante, secondo lui, sarebbe trovare un personaggio “importante” come testimonial. Proponeva di tentare la strada
con la Hunzicher o la Litizzetto. Emilia esponeva le sue perplessità circa il legare lo spot a un personaggio famoso che potrebbe esternare commenti non consoni alle nostre posizioni (cosa già successa peraltro con la Littizzetto rispetto alle adozioni gay) oppure avere comportamenti “poco legali” (es. la Lavazza ha eliminato la coppia Bonolis e company quando uno dei due ha avuto problemi con il fisco e così ha poi fatto Fastweb con Valentino Rossi) alla fine abbiamo proposto Fabio Fazio e Mazzo ha detto che proverà a
contattarlo: ci farà sapere. Diteci cosa ne pensato su queste proposte e se vi vengono in mente possibili nomi.

In merito alla disponibilità di Bamako di curare l’immagine Anfaa che Mazzo ritiene attualmente essere frammentata e spezzata, perdendo pertanto di incisività, noi abbiamo fatto presente che l’Anfaa sta ultimando la predisposizione di un nuovo sito, in cui questo problema è tenuto ben presente da chi lo sta elaborando, Ha chiesto se poteva essere messo in contatto con Graziella e Mauro. Avremmo fatto sapere. Mazzo ha specificato
poi che anche se noi accettassimo la disponibilità di Bamakò a curare l’immagine Anfaa, questo fatto non sarebbe utilizzato dalla società nella pubblicizzazione per abbinare il nome Anfaa alle altre realtà (imprese, organizzazioni varie) in contatto con Bamako stessa. In merito a questo ultimo punto abbiamo detto che avremmo fatto sapere qualcosa dopo il
nostro CDN, mentre avremmo dato una risposta a breve circa la possibilità, ovviamente se loro sono d’accordo, di mettere in contatto Mazzo con Graziella e Mauro.

Emilia e Donata